La Devastazione del Bosco della Piana di Marcesina (Enego)

Il 29 ottobre 2018 il vento di scirocco nelle alture del Veneto ha toccato punte di 192,24 Km/h abbattendo tutto ciò che incontrava sul suo cammino: interi boschi sono stati rasi al suolo e le immagini di ettari di abeti distesi si sono impresse nella memoria di ciascuno di noi.

 

Una tragedia immane che ha colpito alcuni dei luoghi più belli della montagna veneta, dalle Dolomiti all’Altopiano di Asiago e tra questi il meraviglioso Bosco della Piana di Marcesina, nella parte orientale in comune di Enego. Uno dei luoghi più amati non solo da chi gira in moto.

Le immagini riprese dal drone ci hanno subito convinto a dedicare uno sforzo particolare per sostenere chi si sta impegnando per restituire l’originaria bellezza di questi angoli verdi di paradiso, un inestimabile patrimonio da sempre a disposizione di ciascuno di noi.

Dopo aver percorso in lungo e in largo in moto l’altopiano di Asiago, la Valbrenta, il Massiccio del Grappa, ci è sembrato doveroso restituire qualcosa del tanto che abbiamo ricevuto in questi anni. Il motogiro dei Territori del Brenta del 24 marzo 2019 è dedicato a questo, a raccogliere fondi da destinare al Comune di Enego per l’opera di ripristino.

Partecipando a “The Smuggler’s Motorcycle Ride 2019” potrai iscriverti con una donazione liberare responsabile che andrà interamente a questa finalità. Potrai inoltre partecipare alla pesca di beneficenza dopo il pranzo al Cornale che possiamo allestire grazie al generoso contributo di tante aziende. Anche il totale ricavato della pesca andrà destinato al Bosco della Piana di Marcesina.

Ci vorranno almeno 50 anni perché questo spettacolare luogo ritorni al suo splendore, e noi ci siamo per dare una mano concreta come i motociclisti sanno fare: un contributo che diamo a noi stessi e alle generazioni che verranno.

La foto di copertina è © del fotografo Michele Lapini che ce ne ha gentilmente concesso l’uso.

Domenica 24 marzo 2019